Pizzocchi Duilio

Pizzocchi Duilio

Pizzocchi Duilio

Duilio Pizzocchi” (Maurizio Pagliari) nasce a Bologna nel 1957 e fi n da bambino mostra propensione
alla battuta, allo scherzo ed a ogni forma di divertimento.
Già a vent’anni comincia a frequentare le Radio e le TV dell’Emilia Romagna partecipando a
programmi umoristici; nascono qui le prime “macchiette”: Duilio Pizzocchi, imbianchino ferrarese
che vive in un mondo di barzellette. Poi arriva “Cactus”, tipico frickettone molto in voga negli
anni ‘80, il classico tipo che vive alla giornata, sempre a caccia di prestiti, furtarelli e prodotti
stupefacenti. Per parodiare le tante maghe e chiromanti presenti nelle TV private nasce “Donna
Zobeide”, che, pur proponendo sistemi divinatori assurdi, trova credito tra i radio ascoltatori. Nei
primi anni ‘90 arriva anche “Ermete Bottazzi”, camionista ferocissimo e spietato, sempre lanciato,
a tutta velocità, sulle strade d’Italia coi suoi “carichi improbabili”.
Dello stesso periodo è anche “La Novella”, vecchietta acida e menagramo che, dopo un lungo
periodo di gestazione radiofonica trova spazio anche sul palcoscenico. Altri personaggi, che raramente
vengono proposti dal vivo, sono “Eddy Collante”, mafi oso italo-americano , “Stefano
Pedrazzi”, stilista gay, “Mefi stocchi”, manifestazione demoniaca
dello stesso “Duilio” e altri che proprio non
mi ricordo …
Con questo corredo “Duilio” agisce nelle TV
locali e, più raramente, in quelle nazionali
(Maurizio Costanzo Show – Zelig) portando
in giro il suo spettacolo di cabaret nelle più
disparate situazioni: Teatri, Conventions,
Locali, Feste di Piazza, etc…
Nel 1992 fonda, insieme a degli amici, il
“Costipanzo Show”, varietà comico tuttora
vitale in cui trova particolare sintonia col
“Poeta Romagnolo Giuseppe Giacobazzi”
col quale propone spesso esibizioni in duo.

Palazzesi Gianni

Palazzesi Gianni

Palazzesi Gianni

Nato a Treia nel 1955, elettricista di professione, sposato, padre e nonno, vive immerso nella campagna di Appignano -MC-, da sempre coltiva una grande passione per la scrittura.

Nel tempo ha alternato cicli prolifici a periodi di stasi, negli ultimi anni è riemerso il desiderio di scrivere, le sue creazioni, poesie e racconti, stilati con semplicità, trasmettono i visivi di una foto catturando il lettore fino all’ultima parola.

Le sue opere sono presenti in varie antologie, molteplici riconoscimenti in concorsi letterari, ne confermano le qualità poetiche.

 

Passarini Giancarlo

Passarini Giancarlo

Passarini Giancarlo

Raccontarsi è sempre…..problematico.

 

Scrivo poesie da quando ero ragazzo, la passione  nacque nell’ambiente familiare, spronato da mio padre e mia sorella che con amorevole pazienza lusingavano i miei pindarici …sogni.

Credo che la Poesia sia una piacevole forma di comunicazione dove poter raccontare e leggere:

punti di vista, esperienze di vita, emozioni, sentimenti, impressioni.

Ho 62 anni, vivo a Bologna e ogni tanto frequento “Laboratorio di Parole “ al circolo la Fattoria, dove ci si incontra e si parla piacevolmente di Poesia ed ancora quella passione che avevo da ragazzo vive in me.

Questo sono Io, Giancarlo Passarini e le mie belle le firmo sempre come “Il Passero” soprannome donatomi dai miei amici di ……gioventù.

Parisini Paolo

Parisini Paolo

Parisini Paolo

Ho 59 anni; credo nella vita vissuta con una leggerezza “buona” e con tanta curiosità Non amo giudicare ma prendere atto di situazioni drammaticamente comiche. Per questo motivo amo disegnare fumetti che paradossalmente ribaltano i ruoli.Il marzianino con il cannocchiale di “Bau che vita da umani” probabilmente sono io, stupito di adocchiare questo strano pianeta a forma di osso, dove i ruoli sono ribaltati. Non giudico, ma guardo con il cannocchiale cosa succede. Prendo atto della situazione.

9/9/2003 estemporanea di pittura a Baricella (Bo) 3° classificato con tempera su tela “Baricella giorno e notte” 27/6/2004 partecipazione all’estemporanea di pittura ad Altedo (Bo) 5° premio con tempera su tela “contadino con trattore” 1/12/2004 mostra presso galleria “ALTROCAFFE’” DI Bologna 15/1/2005 mostra “SEGNI COLORI EMOZIONI” presso galleria Deutsche Bank Febbraio 2005: IDEAZIONE DEL WORKSHOP “ GESTO MANUALE E TRATTO DIGITALE riflessioni sulla “nobiltà” o sulla “povertà” dell’arte digitale con tavola rotonda presso DB di Bologna 11/6/2005 mostra a Viadagola (Granarolo Emilia) esposizione nuovi lavori 2006/2007 esegue diversi ritratti olio su tela 8/6/2008 mostra a Viadagola (Granarolo Emilia) esposizione nuovi lavori – una sezione della mostra comprende lavori di grafica e pastello 9/9/2011 vernissage e mostra “Colori emozioni” presso Galleria Via Amendola esposisizione vecchi e nuovi lavori 2011-2015 disegna fumetti per puro divertimento 2014/2015 approfondisce le tecniche del ritratto presso Atelier di Amalia Goffredo 11/2/2016 partecipa con due lavori alla collettiva di pittura presso Osteria Montesini – Bologna 21/5/2016 action painting presso Campogrande Concept Bologna

 

 

Pergolari Paolo

Pergolari Paolo

Pergolari Paolo

Paolo  Pergolari, nato a Foligno, inizia la sua  attività nel 1973 come ricercatore presso l’Università degli Studi di Perugia ma  si dedica, nel frattempo, al teatro con il gruppo “New World”  e coltiva  la passione per la pittura allestendo alcune  mostre  nella sua  città  natale e a Perugia nel 1980. Laureato in biologia, dal 1977 ha diretto un settore tecnico presso un ente pubblico in Umbria. Ha pubblicato i romanzi: Le dolci viole del pensiero (1990), I prigionieri del Palazzo (1992), Circostanze di famiglia (1994), Il dialogo della Morte e dell’Anima (2015), Circus on ice (2015), e le raccolte di racconti: L’assoluto imbarazzante (2004) e I sogni dell’anima e altri diletti (2016). Nel 2014 ha, inoltre, dato alle stampe il libro per ragazzi: Un silenzio troppo rumoroso.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com